La Scuola

Nasce il 21 maggio 2002 da un’idea di Alicia Mabel Vaccarini: non solo una scuola di tango, ma un’offerta globale, uno spazio culturale aperto che, nelle intenzioni della sua ideatrice, possa costituire un ponte verso Buenos Aires e la cultura rioplatense.

Orangotango® vuole essere per tutti i suoi soci:

uno spazio sociale, un luogo d’incontro dove protagonista è il tango argentino, nella sua essenza di ballo sociale;  un luogo dove studiare, imparare, praticare e investigare il tango, inteso come linguaggio articolato, facile da imparare, perché basato sull’appropriazione del movimento e sull’improvvisazione e non su sequenze di passi da memorizzare; un posto dove imparare a conoscere la musica rioplatense, con i suoi ritmi, le orchestre, i testi e la loro valenza poetica; una scuola dove comprendere e apprezzare le altre espressioni artistiche legate al tango: letteratura, cinema, poesia, pittura e la loro evoluzione; un luogo dove poter conoscere i grandi maestri e gli artisti del tango che Orangotango® ospita annualmente, organizzando seminari, workshop, spettacoli, concerti, ecc. un pezzetto di Buenos Aires a Roma che vi consentirà di conoscere e di vivere las milongas porteñas (i luoghi dove si balla tango a Buenos Aires), apprendendone i codici di comportamento (tuttora vigenti) e vivendone la magia senza tempo.

Un pezzetto di Buenos Aires a Roma che vi consentirà di conoscere e di vivere las milongas porteñas (i luoghi dove si balla tango a Buenos Aires), apprendendone i codici di comportamento (tuttora vigenti) e vivendone la magia senza tempo.

Alicia Mabel Vaccarini direttore artistico, coordinatore ed insegnante di tutti i corsi di tango della scuola

 

Armando e Rossana

E chi non li conosce!!!
Amici e benvoluti da tutti i tangueros Romani e non solo, hanno cominciato a studiare con me nel novembre del 1999. Rossana continua tutt’oggi senza nemmeno un’ora di assenza!! Mentre Armando nel suo adorato da me, anarchismo, non credendo più allo studio di nulla, solo al suo istinto, ha smesso anni fa. Lui si diverte ballando e ride con la forza di chi non vuole soffrire, non li  importa se lo fa bene o meno si appassiona dell’abbraccio e di quello che lui chiama “gioco” e che tanto errato non é. Rossana ha la danza nelle vene, meticolosa nello studio, seria, impegnandosi in tutte le lezioni al massimo e dà sempre il meglio di sé. Ha un gran senso della comunicabilità e del ritmo. Quando vede ballare ad Armando con le altre, scuote la testa e mormora: - “Nun vai a tempo”. Essendo i primi soci di Orangotango con la tessera Numero 1 e Numero 2 dell’anno 2002, che conservano ancora nel loro portafoglio sono diventati oltre che bravi ballerini, le figure di riferimento della nostra scuola, specialmente della pratica domenicale dove sono loro ad accogliere le persone con il loro calore e simpatia vera. Provano con i principianti, incoraggiandoli e con tutti gli amici che vengono a trovarci. Sono così riconosciuti nell’ambito tanguero che hanno partecipato in trasmissioni televisive molto importanti, rappresentazioni teatrali, in tutti i saggi della scuola, girato fiction, cortometraggi ecc, ammirati per essere una coppia vera. Armando e Rossanna sono state sempre incondizionatamente al mio fianco nella realizzazione del progetto Orangotango nel quale oltre a credere fortemente ne sono fieri, hanno messo il corpo, le mani ed il cuore, nonché i fantastici pranzi preparati da Rossanna ed i ciambelloni che portava a scuola le domenica che ci hanno accompagnati tanti pomeriggi ed io li voglio un mondo di bene.

Marcello Spoletini

Oltre che vicepresidente dell’associazione, compagno fedele nel pensiero artistico, critico spietato dei miei lavori, cosa che mi aiuta a crescere a “vedere” meglio, ed é anche il mio fan di sempre.
In ogni evento lui riprende con la sua telecamera montando le immagini nel modo giusto.
Consigliere di tutte le mie proposte, capace di spronarmi al massimo o distruggerle.
Sempre ha in bocca: -” Ho una idea, ci prendiamo un caffè?”-

Francesco

Marito, padre di nostro figlio, compagno di vita inquieto come una scimmia e paziente come un toro,  protegge tutte le mie azioni.
Accanto a me o dietro, mai davanti, é il mio porto da dove parto e ritorno con idee, lui mi supporta e soprattutto sopporta  sempre, occupandosi delle cose di vitale importanza dell’associazione.
Dove io respiro e lascio andare la mente ovunque.
E’ nel back stage, dove si lavora ciò che non si vede, ma che restare senza, sarebbe impossibile.

Sia Armando, Rossanna, Francesco, Marcello hanno partecipato attivamente a tutte le iniziative di Orangotango con lo spirito giusto da un vero gruppo di lavoro che sono felice di coordinare.
Dove ciascuno sa cosa deve fare.
A loro come a tutti coloro che in futuro vorranno formare parte di Orangotango, una riflessione che é diventato un “motivo”:

“Coraggio ai timidi, umiltà ai presuntuosi e competenza a tutti"

Orango Tango

Scuola di Tango Argentino a Roma, corsi per tutti i livelli, organizzazione di eventi di tango a Roma.

Più Visti

Ultime Notizie

Ultime Foto